Lazio-Juventus 1-1: chiamatela zona Caicedo

Riacciuffato il pari all’ultimo respiro, con lo specialista dei goal oltre il 90’. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 9 Novembre 2020

Non chiamatela più zona Cesarini ma zona Caicedo. Il Panterone ha colpito ancora siglando il goal dell’1-1 contro la Juventus a tempo ormai scaduto, nel match dell’Olimpico valido per la 7^ giornata della Serie A.

Ormai non è più un caso, l’attaccante della Lazio è uno specialista dei goal oltre il 90’, il simbolo di una squadra che non molla mai, che è più forte delle polemiche e dell’accerchiamento mediatico di cui è stata vittima in questi giorni. Invece di lodare una squadra che da settimane gioca ai minimi termini e che nonostante tutto ha ben figurato in Champions, ha strappato una vittoria fantastica a Torino ed ha pareggiato contro la Juventus viene accusata di essere una banda di untori quando la verità va ricercata altrove e non sui giornali.

La corazza di questo gruppo riesce a sopportare gli attacchi in campo e fuori, rispondendo alle critiche ed alle accuse nel migliore dei modi sul rettangolo verde.Lazio-Juventus 1-1

Dar Ciriola asporto

Muriqi ad un passo dal primo goal

Il caso tamponi ha privato la Lazio di Immobile nella sfida contro Cristiano Ronaldo e soci. In compenso Inzaghi ha recuperato Luis Alberto, guarito dal Covid-19. Al posto della Scarpa d’Oro il mister ha lanciato dal primo minuto Muriqi, con Caicedo che è partito dalla panchina.

La Lazio ha iniziato bene l’incontro dell’Olimpico ma è stata la Juventus che la 15’ ha trovato il goal del vantaggio con Cristiano Ronaldo, che ha finalizzato a porta vuota un’azione creata interamente da Cuadrado.

Lazio-Juventus 1-1Muriqi, dopo qualche minuto, ha sfiorato il pari, che in spaccata per pochi centimetri non ha siglato il suo primo goal in biancoceleste.

Dall’altra parte il grande protagonista è stato Cristiano Ronaldo che prima ha impegnato Reina con un tiro al limite e poi ha colpito l’incrocio dei pali, dopo assist di Kulusevski.

Zona Caicedo

La ripresa è iniziata sotto il segno dei bianconeri, che a più riprese hanno sfiorato il raddoppio. Per non soccombere Inzaghi ha cambiato volto alla sua squadra inserendo Hoedt, Lazzari e Caicedo per Radu, Fares e Muriqi.

Lazio-Juventus 1-1Su un calcio di punizione di Milinkovic Savic la Lazio ha chiesto il rigore il tocco di mani di Ronaldo l’arbitro Massa ha fatto continuare. Sulla ribattuta Luis Alberto ha tentato un tiro al volo ma si è scontrato con il portoghese, che ha avuto la peggio.

Dopo l’uscita dal campo di CR7 i padroni di casa a più riprese hanno tentato di pareggiare i contri finché non si è arrivati alla fine della gara.

L’1-1, cercato con tutta forza, è arrivato puntuale al 95’ con Caicedo che su assist di Correa si è girato ed ha battuto Szczesny sul suo palo più lontano.

Le pagelle di Lazio-Juventus 1-1

Reina 6.5 – Sempre attento, specialmente quando a tirare è Cristiano Ronaldo.

Luiz Felipe 6.5 – Al cospetto di CR7 ha giocato una buona gara.

Acerbi 6.5 – La sia grinta è quella della squadra, è stato uno degli ultimi a mollare.

Radu 6 – Al rientro dopo l’infortunio ha giocato questa gara in una condizione fisica approssimativa.

54′ Hoedt 6 – Si è piazzato al centro della difesa senza andare mai troppo in difficoltà

Marusic 6 – Ha fallito una buona occasione a due passi da Szczesny.

Milinkovic 6.5 – La sua azione più bella è stata quando ha pennellato l’assist sui cui per pochi centimetri non è arrivato Muriqi.

Cataldi 6 – Non è stata una partita facile, in qualche modo ha provato a tenere botta.

76′ Akpa Akpro 6.5 – È entrato in campo senza mostrare timore reverenziale.

Luis Alberto 6.5 – Il mister l’ha gettato subito in campo e lo spagnolo ha dato qualità alla manovra laziale.

76′ Pereira 6 – È entrato in campo con tanta voglia, nonostante qualche errore.

Fares 5.5 – Ha sbagliato quasi tutti i cross ma l’errore principale l’ha commesso in occasione del goal juventino.

54′ Lazzari 6 – Anche lui al ritorno in campo dopo il Covid-19, si è piazzato a destra ed ha fatto il suo.

Correa 7 – Il goal del Panterone è arrivato dopo un suo guizzo in area. È stata una vera spina del fianco degli juventini.

Muriqi 5 – Anche in questa gara ci ha messo tanto impegno ma non è riuscito ad incidere in nessun modo.

Lazio-Juventus 1-154′ Caicedo 8 – È il simbolo di questa squadra che è un gruppo granitico che non molla mai. Da ora in vanti la zona Cesarini chiamatela zona Caicedo.

All. Simone Inzaghi 7 – La Lazio è una squadra fantastica che non molla mai. Il pari ottenuto in questo modo ha avuto il dolce sapore della vittoria. La sua esultanza dice tutto.

JUVENTUS

Szczesny 6; Demiral 6, Bonucci 5.5, Danilo 6,5, Cuadrado 6.5; Rabiot 6, Bentancur 6, Kulusevski 6.5 (76’ McKennie 6), Frabotta 5.5; Morata 6.5 (88’ Bernardeschi sv), Ronaldo 7 (76’ Dybala 5). All. Andrea Pirlo 5.

Arbitro: Davide Massa (sez. di Imperia) 5.5.

Lazio-Juventus 1-1

Il tabellino di Lazio-Juventus 1-1

Marcatori: 15′ Ronaldo (J), 90’+4 Caicedo (L)

LAZIO (3-5-2): Reina, Luiz Felipe, Acerbi, Radu (54′ Hoedt); Marusic, Milinkovic, Cataldi (76′ Akpa Akpro), Luis Alberto (76′ Pereira), Fares (54′ Lazzari); Correa, Muriqi (54′ Caicedo). A disp. Alia, Furlanetto, Patric, Armini, Anderson, Parolo, Raúl Moro. All. Simone Inzaghi.

JUVENTUS (3-4-3): Szczęsny; Danilo, Bonucci, Demiral; Cuadrado, Rabiot, Bentancur, Frabotta; Kulusevski (76′ McKennie), Morata (88′ Bernardeschi), Ronaldo (76′ Dybala). A disp. Buffon, Pinsoglio, Frabotta, Drăgușin, Arthur, Portanova. All. Andrea Pirlo.

Arbitro: Davide Massa (sez. di Imperia). Assistenti: Meli, Alassio. IV uomo: Sacchi. V.A.R.: Mazzoleni. A.V.A.R.: Cecconi.

NOTE. Ammoniti: 45’+1′ Cataldi (L), 78′ Akpa Akpro (L), 84′ Cuadrado (J). Recupero: 1′ pt, 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti