Lazio-Napoli 1-0: e sono dieci!

Record assoluto di vittorie. Inzaghi ha battuto Eriksson battendo il Napoli all’Olimpico. Cronaca, pagelle, tabellino e video sintesi
Marco Savo - 11 Gennaio 2020

E sono dieci! La Lazio nella sera dei festeggiamenti per i suoi splenditi 120 anni batte anche il Napoli all’Olimpico e fa il record di vittoria della sua storia.

La partita contro i partenopei, valida per la 19^ giornata della Serie A 2020, non è stata per niente facile e gli uomini di Inzaghi sono riusciti a vincere ancora una volta nel finale, questa volta sfruttando un errore del portiere Ospina, pressato da Immobile che gli ha rubato palla ed ha fatto goal a porta vuota.

La vittoria laziale ha portato la firma anche di Strakosha che ha compiuto almeno due belle parate su Insigne e di capitan Lulic il quale con il viso al 92’ ha intercettato una palla velenosa in area laziale che rischiava di finire dentro.

Dopo quello contro la Juve in questa stagione è caduto un altro tabù: i capitolini non battevano i partenopei dal 2012.

Un abbraccio lungo 120 anni

120 anni di gloria, all’Olimpico prima del match è andato in scena un vero e proprio spettacolo con la Curva Nord assoluta protagonista della scena.

Nella parte più calda del tifo biancoceleste è stata allestita una meravigliosa scenografia e sul maxi schermo sono stati proiettati gli uomini simbolo di questi lunghi 120 anni di gloria biancoceleste.

I giocatori hanno omaggiato la storia con una maglia celebrativa che rievoca la casacca della Lazio ’98/’99.

Lazio-Napoli 1-0

Primo tempo di studio

Sul campo Inzaghi ha dovuto rinunciare a Correa fermato da un infortunio ed al suo posto ha schierato Caicedo a supporto di Immobile, con Luis Alberto alle loro spalle.

Nel primo tempo le due squadre hanno badato più a studiarsi con i padroni di casa che si sono fatti più pericolosi soprattutto nell’ultimo quarto d’ora.

Al 42’ Milinkovic ha concluso una bella azione portata avanti dalla Lazio ma la palla è stata ben controllata a terra dal portiere avversario.

Ospina che combini!

Nella ripresa ha iniziato meglio il Napoli, tant’è che Inzaghi ha intimato ai suoi di stare più accorti dietro. Al 68’ Zielinski ha colpito un palo a Strakosha battuto. In questa fase i partenopei sono stati i più pericolosi, trascinanti da un Insigne in serata positiva.

Il capitano napoletano al 76’ ha impegnato nuovamente Strakosha che ha risposto presente. Fiutato il pericolo Inzaghi ha inserito dentro Berisha per Leiva e precedentemente aveva sostituito Caicedo per inserire Cataldi.

Dopo il cambio l’episodio che ha cambiato volto al match: Ospina ha tentato un dribbling improbabile nella propria ai danni di Immobile che di tutta risposta gli ha rubato palla ed ha fatto goal a porta vuota. Inutile il tentativo di spazzare via da parte di Di Lorenzo!

In pieno recupero il Napoli ha provato a pareggiare i conti ma al 91’ Strakosha è stato decisivo sul tiro di Insigne ed un minuto dopo Lulic, su azione d’angolo per il Napoli, ha intercettato con il viso un colpo di testa di Llorente che era indirizzato in rete.

Le pagelle di Lazio-Napoli 1-0

Strakosha 7.5 – Fra i migliori in campo ne non proprio il migliore! È stato sempre attento issando una vera e propria saracinesca insuperabile per Insigne e compagni.

Luiz Felipe 7 – Ha giocato una buona partita senza particolari errori.

Acerbi 7 – Un vero e proprio baluardo difensivo. Con Milik e compagni ha fatto valere il suo fisico, dominando nei colpi di testa.

Radu 7 – Non ha mollato mai, nel passato Callejon non era mai stato mai tenero con i biancocelesti ma questa volta non ha visto palla anche grazie ad un Radu sempre sul pezzo!

Lazzari 7.5 – La fascia destra è roba sua. Le sue ripartenze hanno consentito alla Lazio di ripartire e riprendere fiato soprattutto nei momenti in cui il Napoli è stato più pericoloso.

Milinkovic-Savic 6.5 – Non è stato decisivo ma quando c’è stato bisogno si è fatto valere mettendo paura ad Ospina.

Leiva 6 – Ha fatto il suo, è uscito negli ultimi dieci minuti perché non ne aveva più

81′ Berisha sv.

Luis Alberto 8 – Vedere lo spagnolo giocare palla al piede è uno spettacolo per gli occhi di ogni appassionato di calcio.

90′ Jony sv.

Lulic 7 – Ha una tigna da vero capitano! Con il suo capoccione ha detto di non anche all’ultimo disperato attacco dei partenopei

Caicedo 6 – Ha provato a duettare con Immobile anche con discreti risultati. Nella ripresa Inzaghi l’ha sostituito in fase in cui il Napoli era particolarmente pericoloso.

64′ Cataldi 6 – Ha giocato una buona mezz’ora.

Immobile 8 – 20 goal in campionato, Ciro è sempre più capocannoniere della Sere A e questa volta ha punito anche il suo Napoli.

All. Simone Inzaghi 10 – 10 come le vittoria della Lazio, una rimonta ed una scalata alla classifica iniziata da quel secondo tempo contro l’Atalanta in cui i capitolini hanno recuperato tre goal ai bergamaschi. A questo punto non svegliate i sogni dei tifosi biancocelesti!

NAPOLI

Ospina 4; Hysaj 6,5, Di Lorenzo 6, Manolas 6, Mario Rui 6,5; Fabian Ruiz 5,5, Allan 6,5 (83’ Llorente sv), Zielinski 6,5; Callejon 5,5 (88’ Elmas sv), Milik 6, Insigne 6. All. Gennaro Gattuso 6.

Arbitro: Orsato (sez. di Schio) 6.5.

Le pagelle di Lazio-Napoli 1-0

Marcatore: 82′ Immobile (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva (81′ Berisha), Luis Alberto (90′ Jony), Lulic; Caicedo (64′ Cataldi), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Bastos, Patric, Silva, André Anderson, Adekanye. All. Simone Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Allan (83′ Llorente), Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon (88′ Elmas), Milik, Insigne (91′ Lozano). A disp. Karnezis, Daniele, Luperto, Tonelli, Gaetano. All. Gennaro Gattuso.

Arbitro: Orsato (sez. di Schio). Ass. Tegoni-Galetto. IV Uomo: Giua. V.A.R.: Pairetto. A.V.A.R.: Schenone

NOTE. Ammoniti: 27′ Lazzari (L), 38′ Manolas (N), 41′ Lulic (L), 85′ Mario Rui (N). Recuperi: 2′ pt; 3′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti