Pigneto quartiere in festa

Giovedì 25 aprile dalle 10:00 alle 24:00 la XVIII Edizione nella Piazza Giardino Nuccitelli-Persiani (Via Mariano da Sarno). Il programma
Redazione - 24 Aprile 2019
Abitare A Ottobre 2019

Giovedì 25 aprile dalle 10:00 alle 24:00 si svolgerà la 18° Edizione di Pigneto quartiere in Festa nella Piazza Giardino Nuccitel.li-Persiani (Via Mariano da Sarno).

Autodeterminazione, autogestione contro ogni sfruttamento, fascismo, razzismo, sono e parole d’ordine.

Qui di seguito il programma della Festa fornitoci dagli organizzatori.

IL PROGRAMMA

PIAZZA DELLA RESISTENZA DEL SAPERE
Una piazza dell’editoria (cultura) indipendente e del sapere autogestito con libra@, editor@ indipendenti

“Piccola Liberazione” in via Gentile da Mogliano
ore 10-12 Giochi collettivi di strada a cura di CEMEA del Mezzogiorno e L’Erbavoglio
“Le foglie parlanti arrivano a La Tana dei cuccioli”

ore 15.00 Spettacolo di marionette “Nina”
Concerto di CapitanCalamaio

APERTURA STAND STELLA ROSSA
Dalle 13:00 Si mangia e si beve insieme in piazza, a pranzo, merenda e cena con prodotti da agricoltura contadina e allevamento naturale, a km zero. Si sottoscrive per la cassa di resistenza del quartiere e per garantire l’autogestione del Lago Exsnia aperto tutti i giorni.

in contemporanea nel Giardino Galafati pranzo 25 Aprile: Pigneto Libera TUTT*

“PIGNETO ’44 – RIBELLI!”
15:00 Percorso Storico della Liberazione: a cura del Centro Documentazione Maria Baccante – Archivio storico viscosa, con la partecipazione di storici e protagonisti. Partenza e arrivo a Piazza Persiani-Nuccitelli. Durata 1h30

★ “Siamo ancora In Tempo! Resistere sui territori per conquistarsi il futuro”
17.30 Confronto in piazza su pratiche e pensieri di liberazione dalla morsa di sfruttamento del capitalismo, la vera causa della devastazione della Terra e del continuo saccheggio delle nostre vite. Con la partecipazione di Studenti Della Terra, Forum Parco delle Energie Lago Exsnia, Casale Alba Due – Forum per la Tutela del Parco di Aguzzano, Rete Kurdistan Italia, abitanti del Pigneto

SUL PALCO ore 20:00 – 24:00

Incursioni teatrali
“Un altro giorno diverso” Spettacolo di marionette del Nodo
Pianeta sonoro – Scuola di percussioni e arti Ensemble
Vincenzo Salamone
XenoS
Cozza e i Frutti di Mare
Alessandro Nosenzo & Co.

COPPA “25 APRILE”
All’interno dell’inizitiva Pigneto quartiere in festa – Giorni di Liberazione, promossa e autogestita da Quell@ del 25 Aprile che arriva alla sua quartodicesima edizione, si svolgeranno i tornei popolari nel Centro Sportivo e nella piazza dedicati dagli abitanti agli antifascisti del Pigneto Persiani e Nuccitelli, deportati e uccisi a Mauthausen nel 1944. Con il valore simbolico della sfida agonistica si rinnova la potenza della socialità, nella ricchezza delle tante differenze che si incontrano, nel gusto di stare in piazza il 25 aprile giocando e praticando sport, nella voglia di liberazione. Ama lo sport odia il fascismo!

CALCIO A 5
Sottoscrizione per per squadra (contributo alle spese organizzative). Il criterio è quello di permettere a tutte le squadre di giocare almeno 2 partite (partite minimo 30’). Obbligatorio l’uso di scarpini da calcetto o scarpe da ginnastica, è gradita maglietta distintiva. Le squadre possono essere miste o meno, i giocatori maggiorenni. Premi: I, II, III squadra classificata, miglior portiere, miglior marcatore.

TORNEO DI SCACCHI GRAN PRIX SEMI LAMPO
Sottoscrizione per coppia (contributo alle spese organizzative), gratuito per ragazzi fino a 18 anni. Sarà valido il vigente regolamento F.I.D.E. del gioco degli scacchi e, in particolare, le norme relative al “rapid play” (gioco rapido). Gli abbinamenti dei turni di gioco saranno effettuati mediante il sistema svizzero. Premi: I, II, III classificat@ per ogni categoria.

PING PONG
Sottoscrizione per coppia (contributo alle spese organizzative), gratuito per under 18. Il regolamento verrà condiviso prima dell’inizio del torneo. Premi: I, II, III classificat@ per ogni categoria.
NB: non si disputa in caso di vento eccessivo

BILIARDINO
Sottoscrizione per coppia (contributo alle spese organizzative), gratuito per ragazzi fino a 18 anni. Il regolamento verrà condiviso prima dell’inizio del torneo. Premi: I, II, III classificat@ per ogni categoria.

Iscrizioni e info ai tornei
fino al mercoledì 24 aprile alle 19:00
scrivendo a info@exsnia.org
oppure
LUN-VEN dalle 16:00 alle 19:00 c/o Progetto Diritti via E. Giovenale angolo via M. da Sarno

Il 25 aprile entro gli orari indicati sotto

Disponibilità richiesta
Il 25 aprile dalle ore 12:00 alle 22:00 circa per il calcetto, dalle 15:00 per pin pong, briscola, scacchi, biliardino. Appuntamento per tutti i partecipanti: da inizio orario ai Giardini Persiani e Nuccitelli in via Ettore Giovenale via Mariano da Sarno.
* Il calendario viene fissato insieme per sorteggio dopo l’appello.
* Annullamento: in caso di non raggiungimento del numero di partecipanti necessario e di condizioni avverse.
* La quota viene restituita.
* I giocatori non pre-iscritti saranno ammessi ai tornei solo in caso di effettiva disponibilità di posti e di materiale di gioco.

VIENI IN BICI

La Resistenza ha corso verso la libertà sfrecciando sulle due ruote, adesso liberiamoci dalle automobili.
Le staffette partigiane, spesso intrepide e giovani donne, sono il ritratto più bello della lotta di Liberazione nel nostro Paese. La bicicletta, protagonista di gloriose imprese sportive e silenziosa compagna di viaggio di tante vite al lavoro, è stata anche il più affidabile strumento sovversivo a disposizione di chi si opponeva all’oppressione nazifascista. Mezzo insostituibile nelle mani degli uomini e delle donne della Resistenza e nemico mortale delle autorità occupanti. Un vero incubo che, negli atroci mesi della catastrofe finale, i nazifascisti hanno cercato di esorcizzare con decreti e sequestri che vietavano l’uso dei mezzi a due ruote, come è successo a Roma, senza efficacia.

Basti ricordare soltanto il profondo e quasi affettuoso rapporto tra la due ruote e il gappista “Visone”, il comandante Giovanni Pesce. La bicicletta è il mezzo usato dal gappista romano Mario Fiorentini per andare a via della Lungara a lanciare un tubo di ferro riempito d’esplosivo contro il carcere di Regina Coeli. Gloriosa la fiammante “Ganna” che il campione e partigiano “Carletto”, il varesino Renato Morandi, utilizzò nelle sue rocambolesche avventure. Ciclista dilettante era il giovane Ferdinando Persiani, attivo nel quartiere Pigneto a Roma, deportato e ucciso a Mauthausen. O ancora la storia dello scrittore Elio Vittorini che, per sfuggire alla cattura della polizia fascista, si rifugiò al Sacro Monte, presso Varese, usando la sua bicicletta.

Tutte storie partigiane che ci richiamano da un passato lontano ma presente: la bicicletta è una protagonista della vita della nostra città, anche nei suoi momenti più difficili e spesso dimenticati, ma ogni giorno andare in bicicletta rappresenta un momento di liberazione da un modello economico ed urbanistico insostenibile. Roma, la città europea con più auto (im)mobili, senza spazi per ciclisti, pedoni e disabili, deve oggi essere liberata dagli ingorghi cancerogeni che la caratterizzano.

La FESTA è interamente gratuita, autofinanziata e autorganizzata, a basso impatto ecologico e priva di barriere architettoniche.
Le sottoscrizioni volontarie verranno utilizzate per la cassa di resistenza del quartiere e per garantire l’autogestione del Lago Exsnia

Ricordiamo ai residenti che dalle 10:00 di giovedì 25 alle 02:00 di venerdì 26 sarà interdetto il transito di automobili e vietata la sosta nelle strade circostanti la piazza per lo svolgersi della festa dal giorno precedente. Verranno apposti i dovuti avvisi nelle 48 ore precedenti, ci scusiamo preventivamente per eventuali disagi.

Tutti gli organizzatori dell’evento e gli artisti coinvolti contribuiscono a titolo volontario.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti