Roma-Bologna 2-1, le pagelle

Olsen il migliore seguito da Kolarov e Sansone. Pellegrini e Cristante giornata no
Gianluigi Polcaro - 19 Febbraio 2019

ROMA-BOLOGNA

ROMA:

Olsen 7,5

Salva un risultato prezioso con parate provvidenziali. Sempre pronto a non abbassare la guardia fino alla fine

Florenzi 5,5

Arranca molto a livello difensivo e nei cambi palla si fa surclassare dalla possenza degli avversari. Sbaglia anche diversi appoggi, ma ha il pregio di non mollare mai la presa

(83′ Santon) 6

Si segnala per una buona chiusura su un’azione pericolosa del Bologna

Manolas 6,5

E’ lui a metterci sempre una pezza di fronte alle amnesie difensive dei compagni di squadra. Recuperi, tackle, scivolate e interventi di sacrificio da difensore vecchio stampo

Fazio 6,5

Molte sbavature difensive che mettono in crisi la sua difesa, ma ha il pregio di segnare il pesante e bel gol del raddoppio, che vale almeno un voto in più

Kolarov 7

Anche lui balbetta molto nel primo tempo. Poi nella ripresa prende le misure e inizia ad essere più incisivo fino al gol su rigore che lo consacra ad autentico leader e cecchino implacabile della squadra

 

Lo. Pellegrini 5

Conferma il calo del rendimento degli ultimi tempi. Non aiuta il centrocampo a fare filtro davanti alla difesa e anche in fase propositiva è quasi nullo

Nzonzi 6

Si arrangia come può a fare il tappabuchi, ma è lasciato solo dai compagni di reparto. Meglio quando DDR subentra al suo fianco

Cristante 5

Anche lui è sempre in ritardo nelle azioni e nei tackle. Lento anche in fase di impostazione

(46′ El Shaarawy) 6,5

Con il suo innesto cambia il ritmo della gara e crea forti disagi alla difesa felsinea che non riesce mai ad anticiparlo. Si procura il rigore per il gol del vantaggio iniziale

Zaniolo 6

Sebbene sia marcatissimo è molto bravo a guadagnare “yard” sulla metà campo e a non arrendersi mai. Alla fine solo uno spunto nel finale in cui dimostra di restare in partita anche nei momenti difficili

Dzeko 6

Gioca sempre per i compagni, smistando palloni e facendo avanzare il baricentro della squadra. Il suo scambio con El Shaarawy porta al rigore per la Roma. Sotto porta spreca troppo però, soprattutto nella ripresa quando da buona posizione davanti al portiere non trova l’attimo giusto per fare male e per chiudere la partita senza i patemi d’animo del finale

Kluivert 6

Molto più incisivo rispetto alle ultime prestazioni. Aggredisce molto bene gli spazi e le sue sortite mettono in subbuglio la difesa ospite. Non trova mai il guizzo giusto ma contribuisce a sfiancare la retroguardia avversaria

(68′ De Rossi) 6,5

Provvidenziale come sempre. Dà equilibrio a un centrocampo allo sbando e di testa regala l’assist per la rete e di Fazio

All.: Di Francesco 6

Il centrocampo a tre non assiste per niente la difesa per via della giornata no dei suoi interpreti. Con l’assetto a due della ripresa, con un De Rossi e un El Shaarawy in più, mette in scacco gli uomini di Michailovic anche se le pecche dal punto di vista difensivo rimangono

BOLOGNA

Skorupski 6; Mbaye 5,5, Danilo 5, Helander 6, Dijks 5,5; Poli 6,5 (71′ Dzemaili s.v.), Pulgar 5,5 (75′ Falcinelli 6), Soriano 6,5; Sansone 7, Santander 5,5, Edera 6 (65′ Svanberg 6). All.: Sinisa Michailovic 6

ARBITRO: Di Bello 5,5: La Roma può reclamare più di un rigore da lui, ma a parte gli episodi riesce a tenere in pugno una gara difficile. Alla fine i suoi errori, mitigati dal VAR non incidono sul match

La cronaca di Roma Bologna 2-1


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti