Roma-Bologna 2-1: sofferenza vincente

I giallorossi si impongono nel secondo tempo, dopo aver penato tantissimo nel primo
Marco Maestà - 19 Febbraio 2019

All’Olimpico va in scena il posticipo serale della 24ª giornata e la Roma, con molta fatica, conquista la vittoria; i giallorossi si impongono nel secondo tempo, dopo aver sofferto tantissimo nel primo.

Una Roma imbarazzante per 45 minuti viene rivitalizzata dal cambio di modulo del secondo tempo e l’ingresso di El Shaarawy, ristabilisce i giusti equlibri.
Il miglior attacco casalingo del campionato ha le polveri bagnate ed allora ci pensano Kolarov su rigore e Fazio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a regalare la vittoria a Di Francesco.

Il Bologna parte senza timori reverenziali ed i nuovi arrivi di Gennaio sembrano aver cambiato l’identità di tutta la squadra.
Mihajlovic predica pressing e ripartenze e riesce ad imbrigliare il 4-3-3 del suo avversario per quasi un’ora.

La Roma fa terribilmente fatica a costruire negli ultimi 30 metri e al 35’ viene salvata da un miracolo di Olsen.
Lo svedese nega agli ospiti altri due gol e si guadagna già nella prima frazione, un voto molto alto.

La Roma va al riposo con la netta sensazione di essere stata graziata dagli avversari, ma l’innesto del Faraone nel secondo tempo, cambia l’inerzia della gara. E’ proprio il nuovo entrato il protagonista dell’episodio da cui scaturisce il calcio di rigore al 53’, rigore che Kolarov trasforma magistralmente spiazzando Skorupski.
Il Bologna non ci sta e si getta in avanti alla ricerca del pareggio, ma la Roma ora è più compatta e sicura di se.
A metà ripresa entra anche capitan De Rossi ed il centrocampo romano acquista ancora più equilibrio. Al 73′ Kolarov calcia un corner, De Rossi prolunga e Fazio si avventa sulla palla, trovando il diagonale vincente. Lo stadio esulta, anche se non sembra credere al doppio vantaggio visto l’andamento del primo tempo e gli emiliani vengono puniti ben oltre i loro demeriti.
Nel finale di gara il forcing ospite genera ancora palle gol, ma stasera Olsen sembra veramente insuperabile. All’84’ Sansone si incunea in area e dopo aver saltato quasi tutta la difesa romanista, trova il gol che riapre la gara.
Gli ultimi minuti scorrono però senza ulteriori pericoli per i due portieri e la Roma guadagna tre punti importantissimi per la corsa al quarto posto.

MARCATORI:

55′ KOLAROV, 73′ FAZIO, 84′ SANSONE N

ROMA (4-3-3)   Olsen, Florenzi (83′ Santon), Manolas, Fazio, Kolarov, Cristante (46′ El Shaarawy), Nzonzi, Pellegrini Lo, Zaniolo, Dzeko, Kluivert (68′ De Rossi)

ALL.: Di Francesco

BOLOGNA (4-3-3)           Skorupski, Mbaye, Danilo, Helander, Dijks, Poli (72′ Dzemaili), Pulgar (75′ Falcinelli), Soriano, Sansone N, Santander, Edera (66′ Svanberg)

ALL.: Mihajlovic

Le pagelle di Roma Bologna 2-1


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti