‘Scambiolibri’ al mercato Villa Gordiani’

Il 26 febbraio dalle 10 alle 12 in Via Rovigno D'Istria 28
C. P. - 17 Febbraio 2022

L’associazione Sguardoingiro, il Comitato Sport e Cultura Popolare Villa Gordiani e Ecomuseo Casilino organizzano ‘Scambiolibri al mercato Villa Gordiani’, punto dove i libri ‘vanno e vengono.

Il 26 febbraio alle ore 10 verrà inaugurato uno spazio dedicato alla pratica dello SCAMBIARE LIBRI usati , altrimenti detta ‘book crossing’ o meglio ancora ‘book sharing’, all’interno del mercato.

‘Scambi libri che hai già letto con altri che vorresti leggere, fa bene a te, fa bene agli altri e al pianeta’. Questo potrebbe essere il motto per stimolare i cittadini a valorizzare questa pratica e questo spazio.

In tantissimi luoghi del mondo troviamo scatole, piccole librerie, vecchie cabine telefoniche e oggetti in disuso, sparsi in giro, destinati a contenere libri per appunto scambiarli.

Lo SCAMBIOLIBRI è la pratica ecosostenibile per eccellenza, consente di ridurre l’utilizzo di carta vergine ed è rivolto a chi ama leggere ma non ha spazio fisico per tenere ulteriori libri a casa.

La libreria che conterrà i libri, è stata progettata ‘ad hoc’ da un professionista, ed è stata realizzata da Moreno Celletti, con l’ausilio degli operatori della Cooperativa ‘Assalto al cielo’, con i pallet, sempre seguendo la pratica del riciclo quindi, e colorata. Sarà posizionata nella piccola piazzetta del mercato dalla parte di via Cherso.

“Realizzeremo – dice Cinzia Paolino presidente dell’associazione Sguardoingiro – un cartello, un vademecum da affiggere vicino alla libreria che ne spiega l’utilizzo.

Saranno indicati i tipi di libri da poter scambiare, esempio no enciclopedia o libri scolastici, non vogliamo che diventi un modo per disfarsi di qualsiasi cosa, ma vorremo tendere al fatto che chi scambia scelga anche cosa scambiare. Consiglieremo di portare anche dei libri di arte dal cinema alla pittura alla storia dell’arte… e dei libri in lingua straniera dedicati agli stranieri che vivono nel quartiere. Vorremmo in futuro organizzare sia al mercato, che in luoghi limitrofi, eventi di promozione della lettura.

Il 26 febbraio durante l’inaugurazione, che durerà un paio di ore, inviteremo a presentare questo spazio con le sue poesie, il poeta romano ‘Scartaccia’, al secolo Leone Antenone, classe 1981, che è originario della nostra zona, ‘Villa Gordiani’, a cui ha dedicato tante rime. E’ un vero giovane artista dell’attuale panorama romano: cuore periferico, animo gentile. Stiamo cercando di coinvolgere altre personalità artistiche che hanno dedicato parte del loro lavoro al nostro territori. Gli interventi artistici, potrebbero essere ripetuti in aree diverse del mercato proprio per ideare un evento che si mescola alle attività normali persone che fanno la spesa”.

Le associazioni e gli enti che partecipano a questo progetto sono da tempo molto attive in questo territorio a livello sociale e culturale.

A Roma nel 2010 alcuni esperti del settore audiovisivo decidono di unire le forze nella fondazione dell’Associazione Sguardoingiro. Così chiamata proprio a celebrare l’intento di portare un occhio attento sia dietro la macchina da presa che oltre, per diffondere le tecniche audiovisive nelle scuole e tra le organizzazioni e le persone che ne facciano richiesta, per approfondire ciò che riguarda la valorizzazione del territorio, della memoria storica e di obiettivi sociali. Nel 2016 ha fondato insieme ad un’altra associazione La strada, ‘Gordiani in comune’ a via Pisino 30 nelle case popolari,

uno spazio multiculturale, e da quel momento sono state realizzate moltissime mostre storiche ed eventi legati alla memoria del quartiere.

Il Comitato Sport e Cultura Popolare Villa Gordiani nasce nel 2021 dall’esigenza di un gruppo di cittadini residenti nel quartiere, ma anche di altri che con il quartiere hanno una storica e consolidata relazione sociale, sportiva, culturale e lavorativa, di far fronte al crescente degrado sociale, culturale e ambientale prodottosi in particolare in questo ultimo decennio.

L’Ecomuseo Casilino Ad Duas Lauros è un ente museale territoriale che persegue l’obiettivo di salvaguardare, valorizzazione e promozione del patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale del Comprensorio Archeologico Casilino Ad Duas Lauros e dei quartieri limitrofi. A dicembre 2020 attraverso un bando del Comune di Roma con il progetto EPART ha regalato a Villa Gordiani un bel percorso di street art che ha portato al murale di Tellas in via della Venezia Giulia di fronte alla villa.

Referente del progetto è Cinzia Paolino presidente dell’associazione Sguardoingiro tel . 3477703476

Serenella

Commenti

  Commenti: 1


  1. Questa della libreria è una buona idea. Spero che non sia un ennesimo fallimento . Ci deve stare qualcuno a fare in modo che non si crei ulteriore spazzatura, perché di solito c’è un po’ di incuria e disprezzo da parte della gente verso la cultura.
    È come se l’atteggiamento sprezzante di quelli che possono permettersi economicamente di comprare dei libri si sia trasmessa sui libri stessi.
    E di conseguenza la gente si è allontanata dalla cultura.
    Non so se mi sono spiegata.
    Ci vorrebbe un altro Don Milani
    Per restituire la cultura agli ultimi.

Commenti