Siviglia-Lazio 2-0: addio all’Europa League

La Lazio ha perso anche la gara di ritorno con il Siviglia. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 21 Febbraio 2019

La Lazio è uscita dall’Europa League. Dopo l’1-0 dell’andata a favore degli spagnoli l’impresa a Siviglia non c’è stata, anzi la squadra di Inzaghi ha perso per 2-0 (reti di Ben Yedder e Sarabia) recriminando per le palle goal sciupate e per gli errori individuali di alcuni giocatori non altezza del palcoscenico europeo. Anche l’arbitro ci ha messo del suo non fischiando un possibile penalty su Lulic con il risultato sullo 0-0, ed espellendo severamente Marusic.

Purtroppo è andata così e per salvare la stagione, considerando il percorso in campionato a rilento delle ultime settimane, la Lazio deve puntare tutto sulla doppia sfida di Coppa Italia contro il Milan.

Rigore non dato e poi la beffa

Per tentare l’impresa Inzaghi ha recuperato alcune pedine del suo scacchiere, ovvero Milinkovic ed Immobile. Non sono stati della partita invece Luis Alberto, Parolo e Leiva, oltre ai difensori Wallace, Bastos e Luiz Felipe tutti e tre alle prese con problemi muscolari.

La partita è iniziata in sordina ed ha avuto un sussulto al 17’ quando Lulic ha fallito una buona chance da goal. Nell’occasione ci starebbe anche un calcio di rigore a favore della Lazio perché Lulic, al momento del tiro, è stato toccato da dietro. Oltre al penalty l’arbitro avrebbe dovuto estrare anche il cartellino rosso ai danni di Mercado, l’autore del fallo da ultimo uomo.

Siviglia-Lazio 2-0La beffa è stata doppia perché qualche minuto dopo il Siviglia ha fatto il goal del 1-0 con Ben Yedder, bravo ad insaccare una respinta difettosa di Strakosha.

I Capitolini nonostante il passivo hanno continuato a giocare ma sbagliando tanto in zona goal: al 40’ Immobile ha effettuato un tiro sbilenco, che è finito fuori da buona posizione.

Se quel pallonetto…

Nella ripresa Inzaghi ha corretto immediatamente l’assetto dei suoi togliendo Patric per inserire Correa. Al 53’ Andrè Silva è andato vicinissimo al raddoppio e dall’altra parte Kjaer ha rischiato l’autogol in scivolata.

Siviglia-Lazio 2-0Poco dopo Acerbi ha avuto la chance per il possibile 1-1 ma Vaclik con un miracolo ha detto di no. La Lazio era in partita e così che Inzaghi ha deciso di dare man forte ai suoi inserendo Romulo per Milinkovic. Proprio l’ex genoano ha subito un fallo che è costato il doppio giallo e dunque l’espulsione a Vazquez. In superiorità numerica c’è stato un susseguirsi di occasioni laziali: la prima sui piedi di Romulo e la seconda su quelli di Immobile, il quale ha provato a sorprendere Vaclik con un pallonetto.

Al 71’ l’arbitro Taylor ha ristabilito la parità numerica in campo, espellendo Marusic, reo di avere allargato troppo il gomito. E qui che si sono esaurite le speranze di rimonta della Lazio, anche perché al 78’ il Siviglia con Sarabia ha chiuso definitivamente la contesa.

Le pagelle di Siviglia-Lazio 2-0

Strakosha 5 – Il portiere laziale ha avuto sulla coscienza il primo goal. Ha commesso il solito errore, cioè quello di rinviare al centro dove ci sono gli attaccanti avversari pronti ad infilarlo.

Patric 4 – Lo spagnolo è stato un peso per la Lazio, uno dei quelli non all’altezza. Dopo la sostituzione è scappato via negli spogliatoi facendo irritare e non poco Inzaghi.

48′ Correa 5.5 – Anche in questa gara gli è mancata la cattiveria giusta.

Acerbi 6.5 – Questa volta si è distinto anche per un’incursione in attacco, dove solo un miracolo di Vaclik gli ha negato la gioia di un goal.

Radu 6 – Dopo Genoa era uno di quei meno in forma ma in campo ha dato tutto lo stesso.

Marusic 5 – Ha pagato l’eccessiva severità dell’arbitro ma in quell’occasione si è esposto ad un pericolo troppo grande, che alla fine dei conti è costato caro nell’economia della gara.

Cataldi 6 – Ha fatto il massimo. Nel ruolo di regista si è mosso egregiamente.

Badelj 5.5 – Meno bene rispetto alla gara di Genoa.

76′ Durmisi 5 – Ha avuto delle responsabilità sul raddoppio spagnolo.

Milinkovic 6 – Ha giocato a mezzo servizio, nonostante non fosse stato al meglio ha regalato ad Acerbi quell’incredibile palla goal disinnescata dal portiere andaluso.

56′ Romulo 6.5 – Il suo ingresso in campo è stato più che positivo. In questo momento della stagione deve giocare titolare.

Lulic 5 – L’impegno di sicuro non è mai mancato ma la bandiera laziale ha difettato di precisione là dove serve.

Caicedo 5 – Impalpabile, tra andata e ritorno non ha offerto una prova sufficiente.

Siviglia-Lazio 2-0Immobile 5 – Si è visto che è di ritorno da un infortunio perché uno come lui in quella occasione avrebbe fatto goal ad occhi chiusi.

All. Simone Inzaghi 5 – Va bene gli errori dell’arbitro o quello di Immobile e Lulic a tu per tu con il portiere avversario ma la Lazio tra andata e ritorno non ha mai dato l’impressione di credere veramente nel passaggio del turno.

SIVIGLIA

Vaclik 7.5; Mercado 6, Kjaer 6.5, Sergi Gomez 6; Navas 5.5, Sarabia 7, Roque Mesa 6, Vazquez 5, Escudero sv (Promes 5.5); André Silva 5.5 (Amadou 6), Ben Yedder 7. All. Pablo Machin 6.

Arbitro: Anthony Taylor (ENG) 5.

Il tabellino di Siviglia-Lazio 2-0

Marcatori: 20′ Ben Yedder (S), 78′ Sarabia (S)

SEVILLA (3-5-2): Vaclik; Mercado, Kjaer, Sergi Gomez; Navas, Vazquez, Roque Mesa (81′ Rog), Sarabia, Escudero (6′ Promes); André Silva (63′ Amadou), Ben Yedder. A disp.: Soriano, Arana, Gil, Munir. All.: Pablo Machin.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (48′ Correa), Acerbi, Radu; Marusic, Cataldi, Badelj (76′ Durmisi), Milinkovic (56′ Romulo), Lulic; Caicedo, Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Parolo, Leiva. All.: Simone Inzaghi.

Arbitro: Anthony Taylor (ENG). Assistenti: Gary Beswick (ENG) – Adam Nunn (ENG). IV Uomo: Lee Betts (ENG). ADD1: Stuart Attwell (ENG). ADD2: Martin Atkinson (ENG)

NOTE. Ammoniti: 17′ Vazquez (S), 20′ Patric (L), 31′ Caicedo (L), 84′ Immobile (L). Espulsi: 59′ Vazquez (S) per doppia ammonizione; 71′ Marusic (L). Recupero: 2′ pt; 3′ st.Siviglia-Lazio 2-0


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti