Strenne piccanti al Peperoncino festival di Roma

Ad Antonio Bartalotta il grande merito di orchestrare con grande signorilità gli artisti, medici, cuochi, intervenuti alla manifestazione
Henos Palmisano - 7 dicembre 2018

Cari enogastronomi di Abitare a Roma, il 24 e il 25 novembre 2018, si è svolta in villa Rinaldo all’Acquedotto, via Appia Nuova 1267, una piccante manifestazione avente come tema principale il Peperoncino.

Hanno partecipato: il Presidente Enzo Monaco, il dottor Bruno Amantea, l’attore Gianni Pellegrino (Sua Maestà Re Peperoncino), l’attrice Luciana Frazzetto, l’attore Giuseppe Panebianco, l’attore Paolo Celli (Giuseppe Garibaldi), Maurizio Ruggeri, Luca Schornaienchi, Stefano Murace.
Organizzatore della manifestazione il Presidente di Ipse Dixit, delegazione romana dell’Accademia Italiana del peperoncino, il dott. Antonio Bartalotta.

Anni fa avevo partecipato ad una cena organizzata dall’Accademia del Peperoncino con l’Associazione Italiana Sommelier e ne ero rimasto entusiasta.

Cari amici, di solito le conferenze alle quali noi giornalisti dobbiamo sottostare sono di una noia mortale, ma questa volta devo sinceramente dirvi che non solo è stata allegra e piccante, ma piena di notizie utili per il benessere del consumatore.

Il peperoncino è da tempo considerato un medicinale allo stato puro: ha un effetto battericida grazie all’alto contenuto di flavonoidi e capsaicinoidi; sono ricchissimi di vitamina C; ha potere antiossidante; stimola le escrezione dei succhi gastrici, migliorando la digestione dei cibi e la peristalsi dell’intestino. Per tutti questi motivi, ma anche per tanti altri, il peperoncino viene annoverato tra i principali “Farmaci” anti tumorali e cardioprotettori.

Antonio Bartalotta ha avuto il grande merito di orchestrare con grande signorilità gli artisti, medici, cuochi ecc. intervenuti alla manifestazione.
Vorrei mettere in risalto, non me ne vogliano i signori uomini valentissimi e preparatissimi, l’attrice Luciana Frazzetto.
Madrina della manifestazione, Luciana Frazzetto ha riempito la sala del convegno di un ulteriore allegria e simpatia, regalandoci un assaggio molto piccante della sua grande arte. Luciana ha di recente aperto una scuola di recitazione ed un piccolo teatro a Rocca Priora con il marito, Massimo Milazzo, ovviamente con tanti sacrifici e dopo tanti anni.
Una piccola considerazione da un vecchio amante del teatro, quale mi considero: cari amici sosteniamo questi coraggiosi e grandi protagonisti della cultura italiana, che hanno riportato il teatro al centro del paese; pensate che nell’antica Roma c’erano teatri con decine di migliaia di posti (e non bastavano), oggi se riempiamo un teatro con cento posti gridiamo al miracolo.

Grazie Luciana, grazie Massimo resistete.

Henos Palmisano


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti