Troppo Bayern per una Lazio “indifesa”

Una squadra troppo fragile al cospetto dei campioni d’Europa e del Mondo in carica. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 24 Febbraio 2021

La Lazio non è riuscita tenere testa ad un super Bayern, che non a caso è Campione d’Europa e del Mondo in carica. Il match dell’Olimpico, valido per l’andata degli ottavi di Champions League 2021, è terminato 4-1 a favore dei tedeschi. L’equilibrio è durato veramente poco perché al 9’ Musacchio ha regalato un pallone incredibile a Lewandowski, che con estrema facilità ha trafitto Reina.

Dopo il goal i tedeschi hanno giocato sul velluto andando più volte vicini al raddoppio, finché la Lazio ha preso coraggio ed ha iniziato ad attaccare. Al 18’ giallo in area del Bayern con Milinkovic che è stato atterrato al limite da Boateng ma l’arbitro non ha concesso il penalty.

Difesa non all’altezza

Il mancato rigore ha inciso sul morale timoroso dei capitolini, con la manovra offensiva che si è esaurita presto, anche perché al 24’ il Bayern ha raddoppiato con Musiala, lasciato troppo libero dai difensori laziali. Il giocatore dei bavaresi ha avuto tutto il tempo per confezionare un perfetto diagonale.

Lazio-Bayern Monaco 1-4Alla mezz’ora Inzaghi ha richiamato in panchina Musacchio, ancora frastornato dal caloroso errore che ha spianato la strada ai tedeschi. Qualche minuto dopo Patric ha voluto imitare il compagno e con un altro incredibile errore ha perso palla favorendo la ripartenza di Coman.

 

Il velocissimo esterno si è poi involato a campo aperto ed in area di rigore è andato al tiro, sul quale si è opposto Reina ma con la palla che è finita sui piedi di Sanè, l’autore del tre a zero con cui si è chiuso il primo tempo.

Anche Acerbi sbaglia

Dopo i primi 45’ da incubo anche l’inizio della ripresa non è stato dei migliori perché in una delle prime azione il Bayern ha trovano il 4-0 su autogoal di Acerbi, che ha depositato la palla nella propria porta nel tentativo di anticipare Davies.

Lazio-Bayern Monaco 1-4Il poker tedesco ha chiuso il match ed il discorso qualificazione e quando il Bayern ha abbassato la guardia Luis Alberto ne ha approfittato propiziando il goal della bandiera di Correa.

Adotta Abitare A

L’argentino è andato vicino anche alla doppietta ma sulla sua conclusione angolata si è opposta la manona di Neuer. La Lazio ci ha provato a rientrare in partita ma nonostante un Bayern più rilassato rispetto al primo tempo non è riuscita più ad impensierire veramente l’estremo difensore tedesco.

Evitata la goleada

In compenso la squadra di Inzaghi è riuscita a contenere il passivo dopo un primo tempo da incubo.

Lazio-Bayern Monaco 1-4In Baviera sarà durissima, la gara dell’Olimpico infatti ha messo a nudo l’enorme differenza tecnica fra le due squadre.

C’è da dire che la Lazio è andata subito in difficoltà: mentalmente ha pagato a caro prezzo l’errore di Musacchio e la mancata concessione del penalty su Milinkovic.

In quell’istante il match è finito con la squadra che almeno ha evitato la goleada ed un punteggio tennistico. Forse in quell’istante sarebbe servito il supporto del pubblico per consentire alla squadra di reagire.

Le pagelle di Lazio-Bayern Monaco 1-4

LAZIO

Reina 5 – Per l’estremo difensore laziale è stata una serataccia, i tedeschi arrivavano da tutte le parti.

Patric 4 – Al cospetto di una squadra cosi forte la tenacia non basta per cancellare gli evidenti limiti tecnici che sono emersi tutti al cospetto della velocità di Coman, in occasione del terzo goal tedesco.

53′ Hoedt 5 – Non è andato meglio del compagno, anche lui ha regalato almeno tre palloni incredibili agli avversari.

Acerbi 5 – Il primo a pagare gli errori dei compagni di reparto è sato lui dato che si è trovato più volte a fronteggiare i forti attaccanti tedeschi nell’uno contro uno. Purtroppo ad inizio ripresa è stato autore anche di uno sfortunato autogoal.

Musacchio 3 – Il suo errore è stato terribile ed incomprensibile. Un retropassaggio senza senso in una partita in cui la concentrazione doveva essere la prima arma per fronteggiare il Bayern Monaco.

31′ Lulic 5 – Il buon vecchio Lulic è stato gettato nella mischia al posto di un Musacchio in bambola. Con l’esperienza ha provato a contenere i tedeschi.

Lazzari 6 – Il più vivace dei giocatori biancocelesti, soprattutto in fase offensiva.

Milinkovic 5.5 – Con la gara ancora in bilico si è guadagnato un penalty che però l’arbitro non ha visto. Dopodiché i tedeschi hanno dilagato ed anche lui non è stato immune da colpe.

81′ Akpa Akpro sv.

Leiva 5 – Nelle gambe ha sentito la stanchezza della gara di sabato e quando la condizione fisica non è al top anche la mente ne risente.

53′ Escalante 6 – L’argentino è entrato in campo con la gara ormai compromessa ed ha detto la sua nella fase in cui il Bayern ha giocato più rilassato.

Lazio-Bayern Monaco 1-4Luis Alberto 5.5 – Qualche spunto dei suoi c’è stato ma poca roba.

81′ Cataldi sv.

Marusic 6 – Ha giocato prima a destra e poi a sinistra, dimostrando una buona duttilità tattica.

Correa 5 – Troppo fumoso e poco concreto nonostante il goal, che è arrivato con il Bayern non più in pressione.

Immobile 5 – I difensori del Bayern l’hanno murato ed il bomber ha avuto pochissime occasioni per andare al tiro.

BAYERN MONACO

Neuer 6.5; Süle 6.5, Boateng 6.5, Alaba 6.5, Davies 7; Kimmich 7, Goretzka 7; Sané 7 (90’ Sarr sv), Musiala 7.5 (90’ Choupo-Moting sv), Coman 7.5 (75’ Hernandez 6); Lewandowski 7. All. Hans-Dieter Flick 7.

Arbitro: Orel Grinfeeld (ISR) 5

Il tabellino di Lazio-Bayern Monaco 1-4

Marcatori: 9′ Lewandowski (B), 24′ Musiala (B), 43′ Sané (B), 47′ aut. Acerbi (L), 49′ Correa (L)

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (53′ Hoedt), Acerbi, Musacchio (31′ Lulic); Lazzari, Milinkovic (81′ Akpa Akpro), Leiva (53′ Escalante), Luis Alberto (81′ Cataldi), Marusic; Correa, Immobile. A disp. Strakosha, Alia, Parolo, Fares, Pereira, Caicedo, Muriqi. All. Simone Inzaghi.

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Süle, Boateng, Alaba, Davies; Kimmich, Musiala (90′ Choupo-Moting); Sané (90′ Sarr), Goretzka (63′ Javi Martinez), Coman (75′ Hernandez); Lewandowski. A disp. Hoffmann, Roca, Zaiser. All. Hans-Dieter Flick.

Arbitro: Orel Grinfeeld (ISR). Assistenti: Roy Hassan (ISR) – Idan Yarkoni (ISR). IV uomo: Gal Leibovitz (ISR). V.A.R.: Juan Martínez Munuera (ESP). A.V.A.R.: Roi Reinshreiber (ISR).

NOTE. Ammoniti: 28′ Luis Alberto (L), 51′ Leiva (L), 57′ Correa (L), 64′ Marusic (L), 69′ Escalante (L), 72′ Kimmich (B), 75′ Coman (B). Recupero: 1′ pt, 4′ st.

Lazio-Bayern Monaco 1-4


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti