Venerdi 14 febbraio anniversario della strage di via di Prati dei Papa

Benvenuti: "Anche quest’anno, Ecoitaliasolidale organizza, dopo la cerimonia ufficiale, la deposizione di una corona di fiori"
Redazione - 13 Febbraio 2020

Domani venerdi 14 febbraio ricorre l’anniversario della strage del  1987 in Via di Prati dei Papa,  nel cuore del quartiere Marconi.

Alle 8,50 del 14 febbraio del 1987 la Volante 47 del Reparto volanti di Roma stava scortando un furgone postale, quando in via Prati di papa tamponò il furgone stesso bloccato da una vettura messa di traverso all’improvviso sulla strada.

Nella via, stretta ed in salita, apparvero cinque brigatisti che con pistole, fucili e mitra scaricarono in pochi secondi 56 proiettili sui ragazzi della volante crivellandoli di colpi senza dare il tempo ai tre giovani di poter reagire.

Fresco Market
Fresco Market

Riuscì a salvarsi, sebbene con ferite gravissime, solo l’autista della volante. Il capopattuglia, Rolando Lanari (a sinistra nella foto) di 27 anni morì dentro la vettura; il “gregario” Giuseppe Scravaglieri (a destra nella foto) di 24 anni trasportato al vicino ospedale S. Camillo morì pochi minuti dopo il ricovero.

Foto del 14 febbraio 2020

La “Strage di San Valentino” fruttò ai brigatisti un miliardo e mezzo di lire ma i componenti del commando furono in seguito individuati, arrestati e condannati.

Piergiorgio Benvenuti di Ecoitaliasolidale informa che, come ogni anno, la mattina del 14 febbraio i cittadini sono invitati a partecipare  alla cerimonia ufficiale prevista davanti al Monumento di Via Prati dei Papa.

“Anche quest’anno, Ecoitaliasolidale organizza, dopo la cerimonia ufficiale, la deposizione di una corona di fiori alla quale è prevista la partecipazione di Giuliana Salce, campionessa del mondo di marcia, Ida D’Orazi, Presidente dell’Associazione Promozione Sociale Corviale, Mina Giannandrea, Presidente di FederStrade-ConfEsercenti, Luciano Trauzzola, Presidente Protezione Civile Arvalia, ed inoltre i
Dirigenti di Ecoitaliasolidale Fabio Ficosecco, Luigi Celori, Marco Scotto Lavina, Pietrangelo Massaro, Sergio Urbano, Franco Cataldo, Vanda Soriente e Andrea Simonelli. Ogni anno ci vogliamo rivolgere ai giovani –concludono gli organizzatori – per ricordare quei terribili accadimenti avvenuti durante gli anni di piombo, per mano della lotta armata e di una ideologia aberrante che tanti lutti ha prodotto nel
mondo intero”.

Foto del 14 febbraio 2020


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti