ViverEco: caro Presidente del V municipio, ecco le criticità del Parco

Redazione - 30 Giugno 2017

L’associazione ViverEco che il presidente del V municipio ha incontrato con l’assessore all’Ambiente il 23 giugno 2017 presso il parco Palatucci a Tor Tre Teste ed insieme alla quale, al servizio giardini e al direttore di Decathlon Prenestina è stato ripristinato il campetto di basket, con una lettera, che qui di seguito riportiamo ha rammentato i punti sui quali intervenire sia all’interno del parco sia nel quartiere.

1) sfalcio dell’erba.
Da molti mesi il parco non riceve le cure necessarie: l’erba e’ altissima, la siccità la rende oltremodo pericolosa, dato che lambisce asili nido ancora aperti e palazzi fino a toccare i piani terra. Oggi giorno dei ss pietro e paolo e’ intervenuto un trattore che non aveva ricevuto neanche una mappatura dell’area per cominciare dalle emergenze. E’ stato disponibile a spostarsi presso l’area dell’asilo nido tagliando una striscia d’erba. Dobbiamo aspettare che succeda qualcosa di grave per avere interventi strutturali che abbiano una logica?

2) le panchine

Da una nostra indagine sul campo occorrono circa 170 listerelle per risistemare le panchine rotte: l’ammontare dell’operazione richiederebbe una spesa superiore ai 2 mila euro, troppi per noi, ammesso che li avessimo e fosse giusto tirarli fuori dato che paghiamo le tasse comunali piu’ alte d’Italia e abbiamo i servizi piu’ scadenti. Ma mettendo in campo, come abbiamo fatto per i canestri di baket, un circolo virtuoso tra il municipio, il privato e le associazioni forse si potrebbero sistemare e far tornare le persone a sedersi;

3) il teatro
Come lei sa e come le abbiamo mostrato quel giorno abbiamo un meraviglioso teatro all’ interno del parco, che versa pero’ in uno stato pessimo. Noi gli abbiamo dedicato piu’ di una giornata di pulizia, ma avrebbe bisogno di un po’ di manutenzione e di restituirlo alla sua funzione: se un teatro non puo’ fare il suo mestiere a cosa serve? A diventare un bivacco pieno di bottiglie e rifiuti, con i marmi che diventano barbecu;

4) Area cani

Da molto tempo si attende la sistemazione dell’area cani attrezzata dove far scorrazzare i nostri amici a quattro zampe, come ne esistono in tutti i parchi del mondo, quando si farà’? Dobbiamo vedere le persone educate raccogliere gli escrementi del proprio cane e girare con essi per tutto il parco perché non sanno dove buttarli e i maleducati lasciarli in terra perché tanto l’area cani non c’e’ cosi’ come non c’e’ nessun controllo?

5) Fontanelle
All’interno e all’esterno del parco ce ne sono alcune rotte che vanno rimesse a posto, così come vanno dotate di un rubinetto quelle funzionanti visto che si spreca acqua buona che non si recupera ed oggi piu’ che mai soffriamo per la penuria di acqua pulita;

6) I giochi per i bambini

Pochi giochi per i bambini per lo più rotti, anche qui basterebbe poco, ma sarebbe un bel segno risistemarli, specialmente per chi rimane nel quartiere e non può permettersi di andare in vacanza in qualche bel villaggio attrezzato;

7) Luoghi pericolosi
Ci sono dei luoghi veramente pericolosi che vorremmo segnalarvi: Il ponte tra via Davide Campari e via Staderini: si può finire di sotto; lo stesso dicasi all’altezza di via Molfetta. Dobbiamo aspettare qualche tragico fatto prima di metterli in sicurezza con un semplice parapetto?

8) Cassonetti
Non sufficienti i cassonetti per l’indifferenziata in via Gadola, via Lepetit, in via Ermoli……

(…)
Ciò che chiediamo sono cose ordinarie, ce le dovete dare, ci spettano di diritto a voi amministratori sta il fatto di fare il vostro dovere di darcele il più in fretta possibile e fatte bene.
Vi chiediamo di rispondere non con impegni generici o fumosi ma con un cronoprogramma che dica quando, dove e come.
Non accetteremo altre risposte. Trasparenza e informazione cari amministratori.
Aspettiamo fiduciosi.

Vinicio Buttarelli


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti