Aperto secondo ingresso a Metro C Parco Centocelle in via Tuberose

Angelo Cinat - 27 Giugno 2020

Del problema di via delle Tuberose il nostro giornale si era occupato già in due articoli il primo “Residenti di via delle Tuberose sul piede di guerra con Metro C” di Alessandro Moriconi – 12 Marzo 2014) e il secondo: Metro C: uscita via Tuberose e linea su ferro per via Casilina Le risposte dell’Assessore Improta ai quesiti del Presidente Ferrari di Alfredo Ferrari, Presidente I^ Commissione Bilancio di Roma Capitale – 27 Maggio 2015).

A cinque anni di distanza dall’avvio della tratta della metro C, si sono aperti i cancelli del secondo ingresso della fermata Parco di Centocelle, quelli che affacciano su via delle Tuberose. Una notizia attesa dal quartiere dal momento che fino ad oggi l’unico ingresso possibile alla stazione era su via Casilina, costringendo gli utenti a un tragitto più lungo, e scomodo, per raggiungere il quartiere. Il nuovo ingresso, al contrario, si affaccia invece sul lato del quartiere, proprio alle spalle di piazza San Felice da Cantalice e nei pressi di un poliambulatorio, ed è raggiungibile anche a piedi.

“Doveva essere aperto circa cinque anni fa insieme alla stazione”, ha spiegato la sindaca Virginia Raggi ieri, in visita a Centocelle in occasione dell’apertura, accompagnata dal presidente del V municipio, Giovanni Boccuzzi, “ma nel progetto della metro C non era prevista la messa in sicurezza della strada che porta a questo ingresso, un’anomalia a cui finalmente è stato posto rimedio. Ringrazio Boccuzzi che ha realizzato questo intervento, su impulso dell’assessorato alla Città in Movimento e della commissione Mobilità di Roma Capitale. I residenti del quartiere hanno ora a disposizione un percorso pedonale protetto per entrare e uscire dalla stazione in modo sicuro”.

Dar Ciriola asporto

Il problema riguardava soprattutto il passaggio in sicurezza dei pedoni: la strada, di proprietà privata aperta al pubblico transito, è larga meno di quattro metri e, essendo senza sbocco, è a doppio transito. “Abbiamo creato un passaggio per i cittadini che vi si recano a piedi protetto da parapedonali ‘elastici’ così da permettere la sicurezza dei pedoni ma anche da non intralciare i mezzi di soccorso e di emergenza in caso di necessità”, ha spiegato il presidente Boccuzzi. “Essendo una strada a doppio senso di marcia, inoltre, abbiamo posto un divieto di sosta dalla parte opposta della strada”.

Commenta ancora Raggi: “Questo ingresso è pensato anche per permettere di raggiungere più agevolmente le fermate bus su via Casilina, e un domani, il nodo di scambio tra la linea C e la futura metrotranvia G Termini-Tor Vergata, un altro progetto per il quale abbiamo appena ottenuto un importante finanziamento dal ministero delle Infrastrutture. Con questo piccolo intervento garantiamo così l’accessibilità agli utenti, un elemento fondamentale che non può essere mai trascurato quando si realizzano grandi opere infrastrutturali”.

Peccato che l’ascensore che porta dalla terrazza all’atrio della stazione (indispensabile per le persone disabili) sia fuori servizio. Inoltre in via delle Tuberose manca un parapedonale, di fronte allo scivolo, che impedisca alle auto di bloccare l’accesso.

 

Angelo Cinat

La stazione della metro C Parco di Centocelle ha finalmente un secondo ingresso in via delle Tuberose, nel V Municipio

La stazione della metro C Parco di Centocelle ha finalmente un secondo ingresso in via delle Tuberose, nel V Municipio. È un accesso importante per il quartiere perché consente a tutti di raggiungere la stazione a piedi con più facilità.Doveva essere aperto circa cinque anni fa insieme alla stazione, ma nel progetto della metro C non era prevista la messa in sicurezza della strada che porta a questo ingresso, un’anomalia a cui finalmente è stato posto rimedio.Ringrazio Giovanni Boccuzzi Presidente MoVimento 5 Stelle V Municipio Roma che ha realizzato questo intervento, su impulso dell’assessorato alla Città in Movimento e della commissione Mobilità di Roma Capitale. I residenti del quartiere hanno ora a disposizione un percorso pedonale protetto per entrare e uscire dalla stazione in modo sicuro. Questo ingresso è pensato anche per permettere di raggiungere più agevolmente le fermate bus su via Casilina, e un domani, il nodo di scambio tra la linea C e la futura metrotranvia G Termini-Tor Vergata, un altro progetto per il quale abbiamo appena ottenuto un importante finanziamento dal ministero delle Infrastrutture. Con questo piccolo intervento garantiamo così l’accessibilità agli utenti, un elemento fondamentale che non può essere mai trascurato quando si realizzano grandi opere infrastrutturali.

Pubblicato da Virginia Raggi su Venerdì 26 giugno 2020


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti