Cagliari-Lazio 1-2: la vittoria di una squadra che non molla mai

Vittoria incredibile, in cinque minuti la Lazio ha ribaltato e vinto il match con la rete finale di Caicedo al 98’. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 17 Dicembre 2019

Un’altra vittoria della Lazio a Cagliari conquistata nei minuti di recupero, nel Monday night della 16^ giornata della Serie A Tim 2019/20.

La Lazio non si ferma più ed in Sardegna ha conquistato la sua ottava vittoria consecutiva e si lancia all’inseguimento della vetta della Serie A, distante a questo punto solo 3 punti. II successo di Cagliari però ha dell’incredibile: al 92’ i Capitolini erano ancora sotto ma nel giro di cinque minuti hanno fatto due goal ed hanno vinto la partita. L’eroe della Sardegna Arena è stato ancora una volta Caicedo, che come contro il Sassuolo all’ultimo respiro ha siglato una rete pesante da tre punti.

Questa volta il panterone di testa ha battuto Rafael un attimo prima che l’arbitro decretasse la fine del match. Quattro minuti prima Luis Alberto aveva pareggiato la rete iniziale di Simeone, il figlio del Cholo che più volte poi ha fallito la rete del possibile raddoppio sardo. Meglio così. La vittoria di Cagliari, per come è arrivata, è già entrata nella storia della Lazio.Cagliari-Lazio 1-2

Fresco Market
Fresco Market

Cholo junior castiga la Lazio

La Lazio dopo la scintillante vittoria contro la Juventus e la cocente eliminazione in Europa League, ha affrontato il Cagliari in un match d’alta classifica. Alla Sardegna Arena infatti si sono sfidate la terza e la quinta in classifica della Serie A.

I padroni di casa, che non perdevano da 13 turni di campionato, sono stati spinti da uno stadio pieno. La Lazio non ha temuto la pressione dei tifosi di casa e la prima occasione del match l’ha firmata Immobile, ma il suo diagonale è finito fra le braccia di Rafael.

Nonostante la buona partenza dei capitolini è stato il Cagliari a passare per primo in vantaggio al 8’ con Simeone. Il figlio del Cholo, su una rimessa laterale, si è liberato della marcatura di Radu e di sinistro ha battuto Strakosha. Dopo la rete subita è stata ancora la Lazio a comandare le operazioni, con i padroni di casa che si sono affidati ai contropiedi ed alla fisicità di Nainggolan.

L’ex romanista, lanciato in area da Simeone, è andato vicinissimo al raddoppio a pochi minuti dal termine del primo tempo, trovando la deviazione decisiva in angolo di Strakosha. Poi è stato Simeone ha fallire il 2-0, su assist di Jao Pedro.

Zona Caicedo!

Nella ripresa la Lazio ha premuto sul piede dell’acceleratore, alla ricerca del meritato pareggio. Più volte gli avanti biancocelesti sono andati alla conclusione, ma senza trovare la via del goal. Dall’altra parte il Cagliari ha cercato di colpire la Lazio in contropiede, soprattutto affidandosi ad un Simeone in serata di grazia. Più volte i sardi hanno avuto l’opportunità di chiudere il match su una ripartenza. Al 73’ Simeone, a tu per tu con Strakosha, ha fallito il raddoppio.

Al 77’ Joao Pedro è stato recuperato e murato da un monumentale Acerbi.

Nel frattempo Inzaghi ha inserito Jony per Lulic e Caicedo per Radu. Immobile ha avuto due grosse chance di testa ma la porta di Rafael a tratti è sembrata stregata.

La partita è scivolata via così fino ai minuti di recupero. L’arbitro ha decretato un extra time di 7’ ed in questo lasso di tempo la Lazio ha gettato il cuore oltre l’ostacolo.

Al 92’ Luis Alberto, che qualche minuto prima aveva chiesto il cambio per un problema fisico, con una gran tiro di destro ha pareggiato i conti, su assist del redivivo Jony.

Cagliari-Lazio 1-2Sul 1-1 chi ha pensato che il match fosse finito non ha fatto i conti con Caicedo che al 97’ di testa ha messo dentro la pennellata di Jony dalla sinistra.

È stato vero delirio Lazio, con i tifosi del Cagliari attoniti ed increduli.

Il calcio è anche questo, una vittoria del genere è orgasmo puro!

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-2

Strakosha 7 – Ha messo la sua firma su questo successo con la parata su Nainggolan nel finale del primo tempo.

Luiz Felipe 6.5 – Male nella marcatura su Simeone nel primo tempo. Si è meritato un’ampia sufficienza perché ha partecipato attivamente all’arrembaggio finale

Acerbi 7 – La scivolata su Jao Pedro è valsa come un goal e per come è finito il match è valsa la vittoria.

Radu 6 – Simeone l’ha completamente sorpreso in occasione del goal, che è nato da una rimessa laterale

80′ Caicedo 8 – Una volta si chiamava zona cesarini adesso chiamatela zona Caicedo!

Lazzari 7 – La sua spinta è stata costante per tutta la durata nel match. Nell’ultima azione del match ha avuto ancora la forza per effettuare il cross per Jony dalla parte opposta, che poi lo spagnolo ha ributtato dentro per il capoccione di Caicedo.

Milinkovic 7 – La sua fisicità è stata determinante anche in questo match.

Leiva 5 – Il brasiliano a Cagliari ha sentito il peso delle ultime battaglie ravvicinate e la sua regia ne ha risentito

64′ Cataldi 6.5 – Appena entrato ha provato a dare la scossa con il passaggio filtrante per Correa.

Luis Alberto 7 – Il suo match è iniziato quando doveva uscire: al 80’ aveva chiesto il cambio ma Inzaghi aveva terminato i cambi. Prima del 90’ è stato uno dei peggiori ma al 92’ ha scagliato quel destro che ha permesso alla Lazio di pareggiare momentaneamente il match.

Lulic 5.5 – Tante volte il cuore non basta quando le gambe non rispondono come si vorrebbe!

56′ Jony 7 – È quasi magia Jony, finalmente! Lo spagnolo finalmente ha calibrato i suoi cross, che questa volta si sono rivelati decisivi e soprattutto vincenti.

Correa 6 – Insieme ad Immobile è meno pericolo rispetto a qualche partita fa.

Immobile 6 – Nelle ultime due partite ha avuto tante occasioni ma che non è riuscito a concretizzare in goal. Ci sta un periodo sfortunato, l’importante che quando capiti i bomber di scorta (vedi Caicedo) facciano a pieno il loro dovere.

All. Simone Inzaghi 8 – Con i cambi ha vito questo match. Ecco perché si chiede alla Società una panchina lunga. Per competere ad alti livelli le riserve devono essere all’altezza dei titolari.

CAGLIARI

Rafael 6,5; Cacciatore 6,5, Klavan 5,5, Pisacane 5,5, Lykogiannis 6; Nandez 6, Cigarini 6,5 (80’ Oliva sv), Ionita 6,5 (83’ Faragò sv); Nainggolan 6 (94’ Deiola sv), Joao Pedro 6,5, Simeone 7. All. Rolando Maran 6.

Arbitro: Fabio Maresca (sez. di Napoli) 6.Cagliari-Lazio 1-2

Il tabellino di Cagliari-Lazio 1-2

Marcatori: 8′ Simeone (C), 93′ Luis Alberto (L), 98′ Caicedo (L)

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Cacciatore, Klavan, Pisacane, Lykogiannis; Nandez, Cigarini (80′ Oliva), Ionita (83′ Faragò); Nainggolan (94′ Deiola); Joao Pedro, Simeone. A disp. Aresti, Ciocci, Pinna, Mattiello, Pellegrini, Walukievicz, Cerri, Ragatzu. All. Rolando Maran.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (80′ Caicedo); Lazzari, Milinkovic, Leiva (64′ Cataldi), Luis Alberto, Lulic (56′ Jony); Correa, Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Bastos, Patric, Parolo, Berisha, Marusic, André Anderson, Adekanye. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Fabio Maresca (sez. di Napoli). Ass.: Longo-Di Vuolo. IV Uomo: Abisso. V.A.R.: Pairetto. A.V.A.R.: Ranghetti.

NOTE. Ammoniti: 20′ Luis Alberto (L), 21′ Nandez (C), 32′ Klavan (C), 46′ Ionita (C), 56′ Pisacane (C), 69′ Cataldi (L), 98′ Caicedo (L). Recupero: 1′ pt, 8′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti