Lazio-Parma 2-0: si riparte dopo due sconfitte

I capitolini contro il Parma all’Olimpico sono tornati alla vittoria con i goal di Immobile e Marusic. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 23 Settembre 2019

La Lazio con un goal per tempo ha liquidato la pratica Parma, risollevandosi dopo le ultime due sconfitte in campionato ed in Europa League. La gara dell’Olimpico, valida per la quarta giornata della Serie A Tim 2019/20, è stata decisa dai goal di Immobile al 8’ e di Marusic al 67’.

La miglior risposta alla mini crisi i capitolini l’hanno data sul campo, con una gara sempre in attacco dall’inizio alla fine, senza quei maledetti cali di concentrazione visti nei secondi tempi contro la Spal ed il Cluj.

Il diagonale di Ciro

Contro gli emiliani il mister ha messo da parte il turnover delle ultime giornate, per proporre in campo quasi la sua Lazio tipo.

In difesa Inzaghi al fianco di Acerbi ha schierato Luiz Felipe e ha dato una chance a Marusic sulla destra, al posto di Lazzari.

lazio-parma 2-0In avanti Immobile è stato il terminale offensivo, coadiuvato dalla fantasia di Correa a Luis Alberto. Proprio lo spagnolo al 8’ ha confezionato un assist d’oro per l’attaccante, che con un grande diagonale ha portato la Lazio in vantaggio.

Al 22’ il Parma si è fatto vivo in avanti con il tiro di Inglese, ben controllato da Strakosha. Alla mezzora la Lazio è tornata a fare la voce grossa in area emiliana, dapprima con Milinkovic e poi con Correa.

L’argentino ci ha provato anche al 43’ ma la sua incursione in area è stata neutralizzata da Sepe.

Marusic c’è

Nella ripresa la Lazio ha voluto scacciare gli incubi dei secondi tempi delle ultime due partite, attraverso un diverso atteggiamento, che ha portato immediatamente Immobile a cercare il raddoppio.

Al 48’ il destro dell’attaccante è stato alzato sopra dalla traversa da Sepe. Al 59’ il palo ha salvato il portiere avversario, con Luis Alberto che ha colpito il legno direttamente da calcio d’angolo.

Al 63’ Inzaghi ha deciso di richiamare in panca Immobile, per far spazio a Caicedo. Il n. 17 non l’ha presa per niente bene, accomodandosi in panchina evidentemente contrariato.

lazio-parma 2-0L’uscita dal campo di Immobile non ha demoralizzato la Lazio che poco dopo, grazie all’incursione vincente di Marusic, è riuscita a portarsi sul 2-0. Al 73’ il montenegrino è andato vicino anche alla doppietta personale.

Con il doppio vantaggio la squadra biancoceleste ha abbassato i ritmi della gara, gestendo le velleità offensive del Parma. In campo Inzaghi ha inserito Parolo per Leiva e poi Jony per Lulic.

Al 87’ i padroni di casa sono andati vicinissimo anche al tris, con Milinkovic che ha concluso al lato l’assist di Caicedo, dopo un contropiede pericolosissimo portato in avanti da Correa.

Quest’ultima azione ha di fatto chiuso il match, vinto con merito dai ragazzi di Inzaghi

Le pagelle di Lazio-Parma 2-0

Strakosha 6 – Soprattutto nel primo tempo è stato chiamato in causa e non ha sbagliato. Nel finale ha sbagliato un’altra uscita, come gli era successo in Romania.

Luiz Felipe 6.5 – Ha giocato un buon match, iniziato timidamente e concluso con autorevolezza.

Acerbi 6.5 – Lui è sempre una sicurezza, a prescindere dai partner di reparto.

Radu 6 – Qualche sbavatura nel suo match ma alla distanza si è meritato la sufficienza.

Marusic 7 – Il ruolo di panchinaro dietro a Lazzari l’ha rivitalizzato e contro il Parma ha giocato bene, suggellando la sua prestazione con il goal che ha chiuso la contesa.

Milinkovic 6.5 – Il serbo in questa gara è stato molto più concreto. Suo l’assist per il raddoppio di Marusic.

Leiva 6.5 – Ha comandato il centrocampo, nonostante qualche scivolone. Inzaghi l’ha sostituito perché era ammonito e non ha voluto perderlo in vista del match in casa dell’Inter.

74′ Parolo 6 – Appena entrato in campo ha sfiorato la rete con un tiro che si è perso di poco sulla traversa.

Luis Alberto 6.5 – La fantasia e gli assist dello spagnolo sono fondamentali nella Lazio di Inzaghi. Con un passaggio millimetrico ha mandato Immobile in porta, nell’azione del goal dell’attaccante.

Lulic 6 – Il capitano il suo lo fa sempre.

84’ Jony sv.

Correa 6 – Tanto fumo e niente arrosto, l’argentino è un funambolo ma quando c’è da metterla dentro non sempre è preciso come dovrebbe.

Immobile 7 – L’attaccante era in palla ed anche la mira è tornata quella dei tempi migliori. Lo dimostra il diagonale millimetrico che si è insaccato alle spalle di Sepe. Aveva voglia di fare una doppietta ed ecco perché quando è uscito dal campo non l’ha presa bene ed ha mostrato tutta la sua rabbia al mister.

63′ Caicedo 6 – L’attaccante di scorta si è fatto apprezzare maggiormente nelle vesti di assist man.

lazio-parma 2-0All. Simone Inzaghi 6.5 – La sua Lazio ha scacciato gli incubi delle ultime due gare. Bene nella ripresa, dove non sono stati commessi gli errori in fotocopia visti in precedenza contro la Spal ed il Cluj.

PARMA

Sepe 6; Darmian 6, Iacoponi 5, Bruno Alves 5.5, Pezzella 5; Hernani 5.5, Brugman 5.5 (78’ Sprocati sv), Barillà 6; Kulusevski 6.5, Inglese 5 (85’ Cornelius sv), Gervinho 5 (75’ Karamoh 6). All. Roberto D’Aversa 5.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. di Palermo) 6lazio-parma 2-0

Il tabellino di Lazio-Parma 2-0

Marcatori: 8′ Immobile (L), 67′ Marusic (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva (74′ Parolo), Luis Alberto, Lulic (84′ Jony); Correa, Immobile (63′ Caicedo). A disp. Proto, Guerrieri, Vavro, Bastos, Patric, Lazzari, Cataldi, Berisha, Adekanye. All. Simone Inzaghi.

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman (78′ Sprocati), Barillà; Kulusevski, Inglese (85′ Cornelius), Gervinho (75′ Karamoh). A disp. Colombi, Alastra, Dermaku, Pezzella, Laurini, Scozzarella. All. Roberto D’Aversa.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. di Palermo). Assistenti: Villa – Gori. IV uomo: Minelli. VAR: Massa. AVAR: Liberti.

NOTE. Ammoniti: 24′ Kulusevski (P), 46′ Leiva (L), 61′ Barillà (P), 91′ Iacoponi (P)


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti