Milan-Lazio 0-1: biancocelesti in finale di Coppa Italia

Correa ha trascinato la Lazio alla terza finale negli ultimi 5 anni. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 25 Aprile 2019

La Lazio è in finale di Coppa Italia ai danni del Milan, annientato a domicilio. La squadra di Inzaghi, grazie ad un goal di Correa nel secondo tempo, ha conquistato la finalissima per la terza volta nelle ultime 5 stagioni, vendicandosi della sconfitta subita un anno fa ai rigori proprio per mano del Milan.

A San Siro non c’è stata storia con i biancocelesti che hanno dominato in lungo ed in largo il match, con Reina in assoluto il migliore in campo per i milanisti. Il portiere spagnolo infatti ha compiuto dei veri e propri miracoli in serie, mantenendo il Milan in partita fino alla fine.
La finale di Coppa Italia è in programma il 15 maggio, dove la Lazio affronterà la vincente della sfida fra Atalanta e Fiorentina.Milan-Lazio 0-1

Milinkovic in lacrime

La sfida del Meazza, dopo lo 0-0 dell’andata, è stata una gara senza appello. Per la Lazio si è trattato di un appuntamento da non fallire e per l’occasione Inzaghi, supportato dalle 4.000 anime laziali giunte da Roma a Milano, ha schierato il suo undici tipo, con Immobile e Correa davanti ed il centrocampo formato da Leiva, Milinkovic e Luis Alberto. In difesa il mister ha schierato Acerbi, Luiz Felipe e Basto mentre sulle fasce ha inserito Romulo a destra e Lulic a sinistra.

Al 15’ però un infortunio alla caviglia ha messo fuori causa Milinkovic, che uscito dal campo piangendo per far posto a Parolo. Alla mezz’ora anche Gattuso ha dovuto ricorrere ad una sostituzione non preventivata, per far fronte all’infortunio di Calabria.

Il primo tempo ha vissuto i suoi attimi più palpitanti nel finale con la Lazio che per ben due volte ha sfiorato il vantaggio. Nella prima occasione Bastos da due passi ha concluso al lato, nella seconda Reina ha compiuto un miracolo su Correa.

L’urlo di Correa

La ripresa è iniziata come era finito il primo tempo, cioè con la Lazio che ha messo alle corde il Milan. Pepe Reina infatti ha dovuto compiere un’altra super parata per deviare in angolo un tiro di Leiva. Sul successivo corner Bastos di testa è andato vicinissimo al goal.

La pressione della Lazio in questa fase è stata costante ed al 58’, su azione di contropiede, Immobile ha servito una palla d’oro a Correa che da l’ha messa dentro di giustezza. Il vantaggio è stato strameritato ed in più di un’occasione gli ospiti potrebbero raddoppiare.

Al 76’ Luis Alberto ha sciupato un interessante contropiede, al 83’ Immobile da buona posizione ha concluso alto, al 90’ il solito Reina ha compiuto l’ennesimo miracolo della serata deviando in angolo un sinistro di Immobile. Nel mezzo l’unico vero squillo del Milan, ovvero il goal di Cutrone giustamente annullato per fuorigioco.

Milan-Lazio 0-1

Le pagelle di Milan-Lazio 0-1

LAZIO

Strakosha 6 – Rispetto al suo omologo rossonero ha vissuto una serata totalmente tranquilla.

Luiz Felipe 6.5 – Sempre concentrato, dall’inizio alla fine. Bene così!

Acerbi 7 – Piatek chi? Con la marcatura del leone laziale il pistolero rossonero ha lasciato le pistole nella fodera.

Bastos 7 – Ha giocato una buonissima gara, andando vicinissimo al goal in almeno due occasioni.

Romulo 6.5 – Non ha deluso, anzi… è stato padrone della fascia destra.

Milinkovic sv.

15′ Parolo 7 – Il Marco Nazionale si fa sempre trovare pronto, accetta la panchina senza nessuna polemica e quando viene chiamato in causa getta il cuore oltre l’ostacolo, come nella serata del Meazza.

Leiva 7 – L’approdo in finale è anche merito della sua regia. Prima della rete di Correa ha sfiorato il goal, che non è arrivato a causa della grandissima parata di Reina.

Luis Alberto 6.5 – Lo spagnolo ha fatto una gara di sacrificio duettando bene con Immobile e Correa.

85′ Badelj sv.

Lulic 6.5 – Anche se non è bello da vedere nei movimenti il suo apporto è stato fondamentale. Dai suoi piedi è partito il contropiede che ha portato al goal vincente.

Milan-Lazio 0-1Correa 7.5 – Il suo tocco di punta preciso ha mandato in estasi i 4.000 laziali presenti al Meazza e tutto il popolo biancoceleste.

74′ Caicedo 6.5 – Ha fatto ciò che Inzaghi gli ha chiesto, ovvero di tenere alta la squadra per respingere gli attacchi rossoneri.

Immobile 6.5 – Ha fornito l’assist vincente per Correa, è mancato in zona goal ma siamo sicuri che questo momento passerà presto e tornerà a far goal.

All. Simone Inzaghi 7.5 – Quella del Meazza è stata la Lazio che tutti sognavano. È basato poco, ovvero fare le cose semplici e scegliere gli uomini che maggiormente offrono garanze.

MILAN

Reina 7.5; Musacchio 5.5, Caldara 5.5 (Cutrone 6), Romagnoli 6; Calabria 6 (Conti 5.5); Kessie 5.5, Bakayoko 5.5, Laxalt 5; Suso 6, Piatek 5, Castillejo 5.5 (Calhanoglu 5.5). All. Gennaro Gattuso 5.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (sez. Bergamo) 6.5

Il tabellino di Milan-Lazio 0-1

Marcatore: 58′ Correa (L)

MILAN (3-4-3): Reina; Musacchio, Caldara (65′ Cutrone), Romagnoli; Calabria (40′ Conti); Kessie, Bakayoko, Laxalt; Suso, Piatek, Castillejo (57′ Calhanoglu). A disp. G. Donnarumma, A. Donnarumma, Abate, Rodriguez, Zapata, Bertolacci, Biglia, Borini, Paquetà. All. Gennaro Ivan Gattuso.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Milinkovic (15′ Parolo), Leiva, Luis Alberto (85′ Badelj), Lulic; Correa (74′ Caicedo), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Wallace, Patric, Durmisi, Marusic, Jordao, Cataldi, Neto. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni (sez. Bergamo). Assistenti: Paganessi – Vivenzi. IV uomo: Giacomelli. V.A.R.: Massa. A.V.A.R.: Alassio.

NOTE. Ammoniti: 37′ Luiz Felipe (L), 70′ Musacchio (M), 78′ Caicedo (L), 79′ Bakayoko (M). Recupero: 3′ pt; 3′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti