Dar Ciriola asporto

Piazza (malridotta) dell’Acquedotto Alessandrino

Nnon dobbiamo rassegnarsi al crescente degrado e chiedere interventi adeguati dalle autorità
Attilio Migliorato - 9 Aprile 2021

Oggi pomeriggio tornando a casa sono passato a vedere la “c’era una volta una bella piazza all’Alessandrino” ( foto) alla quale il nostro giornale ha dedicato numerosi articoli (gli ultimi a giugno 2020 e febbraio 2021).

Le fontane erano in funzione con bambini che si bagnavano.

Cosa strana, al centro della fontana c’è un piccolo recinto di plastica retto da quattro tondini in ferro, ma non dovrebbe segnalare una piccola zona pericolosa?

Ma i tondini non coperti alla sommità non sono anch’essi pericolosi? Almeno… la plastica è il ferro si lavano continuamente, anche se c’è pericolo per bambini e adulti. (foto)

A sinistra della fontana alcune bocche di uscita acqua sono otturate e la spinta verso l’alto è quasi inesistente (foto).

Forse la fontana è in riparazione/manutenzione, allora perché rimane in funzione?

Per non chiudere qui il concetto dell’acqua, se avete bisogno di fare pipì c’è un bel water a disposizione a circa 5 metri dalla fontana (foto).

Ma, scherzi a parte, non dobbiamo rassegnarsi a questo crescente degrado e chiedere interventi adeguati dalle autorità.

Adotta Abitare A

Commenti

  Commenti: 3


  1. Ormai siamo rimasti solo noi cittadini , anche se pochi , ad avere occhi per il degrado, ma come dice il proverbio pochi ma buoni!!


  2. Vero non dobbiamo rassegnarci al degrado e chiedere interventi, ma anche condannare i comportamenti incivili di cosiddetti “cittadini” che popolano i nostri quartieri e sottolinearlo in queste pagine. Forse potremmo facilitare il lavoro degli operatori AMA.


  3. Buonasera, il Comitato di Quartiere “Città Alessandrina” di cui faccio parte insieme a molti altri abitanti di zona, si sta da tempo impegnando e battendo anche in sede istituzionale per il sito in questione e non solo.
    Merito del Comitato se Piazza dell’Acquedotto è stata riqualificata, valorizzata e “nominata” con una targa in marmo, visibile vicino il piccolo parco giochi. Abbiamo pulito, organizzato eventi di Quartiere, ospitato, informato e accolto grandi e bambini in occasione di feste quali: Carnevale, Halloween, … messo a disposizione una piccola “casetta” per il book crossing…con all’interno libri di ogni genere da prendere e sostituire liberamente…organizzato giochi da tavolo per i ragazzi, concerti…poi, per problemi burocratici e non legati al Comitato, hanno chiuso, abbandonato e lasciato che tutto si vanificasse e tornasse al degrado e conseguentemente a frequentazioni… poco raccomandabili.
    Le fontane si aprono scomposte quando non si aprono proprio, si spreca acqua, diversi sono i punti critici per la sicurezza, le piante inselvatichite o secche…l’immondizia ovunque…recentemente hanno però ripitturato le panchine! Le elezioni sono vicine… Vi invito, a nome di tutti, ad unirvi a noi. Far parte di un Comitato di Quartiere rende informati e partecipi, contribuisce alla socializzazione ed alla condivisione. Da senso di appartenenza. Lamentarsi e basta non cambia lo status quo.
    Cordiali saluti

    Marisa (CdQ “Città Alessandrina”)

    e mail: associazionecittaalessandrina@gmail.con
    fb: “Associazione Città Alessandrina*

    * la pagina è in aggiornamento. Volendo accedervi non fatelo da quella del gruppo

Commenti