Il successo dell’8° Festival Internazionale del Cinema di Roma

Ospiti internazionali, film di gusto e un pubblico caloroso fanno da cornice alla rassegna cinematografica della Capitale
di Mariangela Di Serio - 23 Novembre 2013

Si è conclusa il 16 novembre 2013 l’ottava edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma.  La giuria, presieduta da James Gray, ha assegnato il Premio Marc’Aurelio a “Tir”, il docufilm di Alberto Fasulo, disattendendo le aspettative del pubblico e della critica che davano per vincente il fantasmagorico “Her” diretto da Spike Jonze.

Finale a sorpresa per quest’ ultima edizione del Festival che ha visto in concorso due film italiani oltre che quello diretto da Fasulo (la storia di un insegnante che decide di abbandonare la propria professione per diventare camionista), noir partenopeo “Take five” e il drammatico “I corpi estranei”, e un ritorno al cinema di genere tra le opere nostrane fuori concorso.

sabrina-ferilliIl bilancio della seconda edizione della rassegna targata Marco Muller è sicuramente positivo, con un numero di spettatori in crescita rispetto alle passate stagioni (oltre 23 mila presenze tra pubblico e accreditati). Trentuno i paesi che hanno partecipato, per un totale di 71 lungometraggi usciti da una selezione di 2.620, 11 I mediometraggi e 19 corti.

jennifer-lawrence-in-posa

Un successo che sicuramente è stato confermato dalla presenza di personaggi illustri e popolari a partire dalla “romanissima” Sabrina Ferilli, madrina della serata di apertura, alle star di Hollywood Scarlett Johansson, Johaquin Phoenix e all’attesissima Jennifer Lawrence, la giovane interprete della saga “The Hunger Games”, protagonista assoluta del red carpet capitolino totalmente invaso dai suoi fans.

Roman Coppola

Affollatissimi anche gli incontri programmati con registi e attori di spicco come quello con il regista statunitense Wes Anderson, accompagnato dal produttore Roman Coppola e dall’attore Jason Schwartzman e l’incontro con il simpatico Checco Zalone.

cinecocktail_solarino_bocciNew entry al Festival i CineCocktail – Incontri ravvicinati del miglior tipo, condotti dalla giornalista e scrittrice Claudia Catalli.

Adotta Abitare A

Per quanto riguarda la premiazione, il Premio per la migliore regia va a “Seventh Code” di Kiyoshi Kurosawa; il Premio speciale della giuria a “Quod erat demonstrandum” di Andrei Gruzsniczk; mentre il miglior attore è Matthew McConaughey, protagonista di “Dallas Buyers Club”, film al quale va anche il Premio BNL del pubblico.
Scarlett Johansson si aggiudica il Premio come miglior attrice per “Her”, grazie ad un’insolita interpretazione per la quale ha usato solo la voce, quella del sistema operativo di cui si innamora Joaquin Phoenix, senza comparire mai nella pellicola.

Il Premio a un giovane attore o attrice emergente va a tutto il cast del film iraniano “Gass”, mentre la Menzione speciale dell’ottava edizione del Festival è di Cui Jian per “Blue Sky Bones”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti